Logo Loading

DALLA CAMPAGNA ALLA BOTTIGLIA

Chi siamo

Tradizione ed innovazione si fondono insieme per garantire un prodotto di eccellente qualità: OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA TORRE MAESTRA

Olio Extra Vergine di Oliva Torre Maestra è un olio prodotto esclusivamente dai soci della Coopragricola Biscegliese, fondata nel 1971 da un gruppo di agricoltori.

La Cooperativa conta circa 100 soci con un estensione di circa 350 ettari che, al fine di ottenere un olio dalle migliori caratteristiche, si affidano agli agronomi ed ai tecnici della Coopragricola per cui passione, tradizione ed innovazione sono alla base per ottenere l’olio extravergine di oliva Torre Maestra.

L’olio extravergine di oliva Torre Maestra nasce da oliveti secolari coltivati direttamente con passione ed amore dai soci della Coopragricola Biscegliese con le tecniche tramandate nei secoli dai loro antenati.

Queste tecniche, con la supervisione degli agronomi della coopragricola, hanno consentito di ottenere un’olio extravergine di oliva molto apprezzato a tavola dal consumatore finale.

LA FILIERA TORRE MAESTRA

La bontà dell’olio extra vergine di oliva Torre Maestra è garantita sin dalla pianta, grazie a controlli scrupolosi ed alla cura posta in tutte le fasi di lavorazione. La Coopragricola Biscegliese produce l’olio extra vergine di oliva Torre Maestra con tanta cura, amore e passione. Con più di trent’anni di esperienza, la nostra Coopragricola Biscegliese è arrivata alla formula perfetta per ottenere un olio dal sapore pregiato, delicato ed unico, lavorato artigianalmente utilizzando solo olive coltivate in modo naturale, così nasce l’olio extravergine d’oliva Torre Maestra.

RACCOLTA

Le olive sono tradizionalmente raccolte da metà ottobre a fine dicembre su reti, o battendo sui rami con bastoni flessibili, in modo da provocare il distacco dei frutti, oppure, attendendo la completa maturazione e quindi la loro caduta naturale dalla pianta. Una tecnica più moderna prevede l’utilizzo di abbacchiatori meccanici che scuotono i rami e provocano la caduta delle olive su una rete predisposta a terra che permette poi di raccoglierle più rapidamente e con minore fatica. C’è anche la raccolta a mano, con scuotitori e sacche a tracolla su lunghe scale a pioli di legno, è ancora praticata in molte zone d’Italia. Questa tecnica è sicuramente la più dispendiosa nonché lunga, ma dà la possibilità di scegliere i frutti, consentendo di raccogliere frutti integri e al giusto grado di maturazione.

MOLITURA

La molitura consiste nella prima fase di estrazione vera e propria.
Le olive sono sottoposte ad azioni meccaniche che provocano la rottura della parete cellulare e delle membrane con la conseguente fuoriuscita dei succhi cellulari e dell’olio. Questa azione è affidata allo sfregamento dei frammenti del nocciolo sulle polpe oppure all’urto di dispositivi meccanici in rotazione ad alta velocità nella massa delle polpe. Il prodotto ottenuto da questa fase nella maggior parte degli impianti è la pasta d’olio, una massa semifluida composta da una frazione solida (frammenti di noccioli, bucce e polpa) e una liquida (emulsione di acqua e olio).

GRAMOLATURA

La gramolatura, o gramolazione, è un’operazione che ha lo scopo di rompere l’emulsione fra acqua e olio e far confluire le micelle d’olio in gocce più grandi che tendono a separarsi spontaneamente dall’acqua. Si effettua in macchine dette gramole o gramolatrici.
La gramola è in sostanza una vasca in acciaio in cui ruotano pale elicoidali che, ruotando ad una velocità di 20-30 giri al minuto,
mantengono in lento rimescolamento la pasta d’olio (flottazione). L’azione del rimescolamento rompe l’emulsione migliorando poi la resa in mosto d’olio nella successiva fase d’estrazione.

ESTRAZIONE

Consiste nella separazione del mosto d’olio dalla sansa, la frazione solida costituita dai frammenti di nocciolo, dalle buccette e da frammenti di polpa.
L’estrazione è attuata con sistemi alternativi che sfruttano principi meccanici concettualmente differenti.
In ragione di queste differenze il mosto d’olio e la sansa hanno caratteristiche differenti secondo il metodo d’estrazione impiegato, ma vanno messe in evidenza anche profonde differenze nell’impianto, nella qualità del prodotto, nell’organizzazione del lavoro e nella stessa gestione.

 

STOCCAGGIO

La conservazione è l’ultimo passaggio, ma ugualmente decisivo per mantenere proprietà, caratteristiche e qualità del prodotto.
L’olio, a differenza del vino, non migliora con il passare del tempo. Anzi, se non è conservato secondo le regole, perde le sue caratteristiche e acquisisce una serie di difetti. L’olio ha tre nemici: la luce, l’aria e il calore.
Va conservato quindi al riparo da fonti di luce (contenitori di acciaio o bottiglia scura), in un ambiente fresco (ma non freddo) in un recipiente chiuso.

 

PUNTI VENDITA

Diffondere e promuovere la cultura dell’olio, approfondire la conoscenza delle tecniche di produzione e l’importanza delle certificazioni sono gli obiettivi verso i quali La Coopagricola Biscegliese ha orientato le proprie energie. Tutti lo usiamo, tutti lo abbiamo in casa.
Ogni giorno compare sulle nostre tavole, pronto per aiutarci a dare più gusto ai nostri piatti o a cucinarli al meglio. La Coopagricola Biscegliese per la commercializzazione dell’olio extra vergine di oliva Torre Maestra ha puntato su nicchie di mercato, selezionando punti vendita che puntano in particolare alla sensibilità del consumatore alla qualità del prodotto.

I NOSTRI PARTNER

I NOSTRI PRODOTTI

NEWS

ULTIME NOTIZIE

I NOSTRI CONTATTI

COOPRAGRICOLA BISCEGLIESE Soc. Coop. a r.l.

Indirizzo

Via della Comunità Europea, 15/17 - 76011 Bisceglie (BT)

Numero di telefono

080 3958299

Numero di cellulare

3346283479

Indirizzo E-mail

info@torremaestra.com

INVIACI UN MESSAGGIO

Digita cosa cercare